robot introL’I.A. è un sistema informatico capace di apprendere.  Proprio come un organismo, per potersi destreggiare nel suo habitat ha bisogno di ricevere informazioni. L’acquisizione delle informazioni avviene attraverso l’interazione con l’ambiente e grazie agli insegnamenti dell’essere umano.
L’I.A. memorizza ed elabora gli input che riceve: l’elaborazione delle informazioni affina la logica del sistema, la loro memorizzazione diventa un bagaglio di esperienze da cui attingere e continuare a imparare.  Logica e memoria interagiscono in una modalità simile al ragionamento umano, offrendo risultati sempre più pertinenti e precisi. Grazie alla supervisione dell’uomo l’I.A. arriva a regime in pochissimo tempo: si fa autonoma, matura e propositiva, pronta a supportare il lavoro in azienda.
L’implementazione dell’I.A. all’interno della schedulazione della produzione a capacità finita, avviene attraverso l’addestramento del sistema, che comporta un impiego di risorse e tempi estremamente limitati rispetto alla messa a regime dei tradizionali sistemi di gestione della schedulazione.

L'Addestramento 


Sono poche ma importanti le domande che il sistema I.A. farà al suo addestratore:

robot domandeQuali sono i principali obiettivi dell’azienda nella schedulazione della produzione a capacità finita?...
…Devo tenere i costi di produzione sotto una specifica soglia? Devo rispettare assolutamente una data di consegna o una sequenza di attrezzaggio?...”

Quali sono gli elementi di flessibilità richiesti dalla schedulazione del business o dalle vendite?...
…Posso modificare il piano di produzione in caso di urgenze, o per specifici clienti? Posso valutare l’esternalizzazione di fasi lavorative?...”
“Con quali altre aree aziendali devo dialogare e come devo rapportarmi con esse nello svolgere il mio lavoro?...
…Devo attendere l’approvazione della schedulazione prima di procedere?... devo chiedere conferma sul rispetto dei tempi dell’entrata merci? devo comunicare all’ufficio spedizioni la data presunta di fine lavorazione?...”

Quali sono i dati che mi servono o vuoi che utilizzi per procedere?...I dati dei centri di lavoro sono aggiornati? È necessario svolgere prima una loro qualificazione?...”


 

robot ultimo

Con queste informazioni il sistema A.I. potrà iniziare il suo lavoro, affiancato dall’addestratore, anche avendo a disposizione una base dati limitata. All’inizio imparerà dalle decisioni e dai comportamenti umani, continuando a fare esperienze, a memorizzare informazioni e, perché no, anche compiendo qualche istruttivo e controllato errore; ma in breve tempo maturerà diventando un attivo e operativo supporto nella schedulazione.